CIRCOLARE_ZOOTECNIA_2018

Informiamo che è aperta la Campagna Assicurativa 2018 per le produzioni zootecniche, per il rinnovo 

delle coperture scadute il 31/12/2017 (è prevista chiaramente anche la possibilità di stipulare nuove polizze

 

A partire dal 1 gennaio sono previste alcune importanti novità di carattere contributivo:

 

► l’aliquota contributiva passa dal 65% al 70%

 

► la soglia di danno, che determina la parte del rischio a totale carico

dell’agricoltore, viene ridotta dal 30% al 20%, aspetto che impatterà

positivamente soprattutto per le produzioni vegetali, con un’incidenza 

dei contributi sui costi assicurativi che dovrebbe incrementare di circa

un 10-15%. 

 

Per quanto concerne le produzioni zootecniche sarà’ possibile quindi stipulare/rinnovare polizze agevolate,con

un contributo comunitario sino al 70% del costo assicurativo, per la tutela dei rischi relativi all’insorgere delle

epizoozie, nonché un contributo statale, integralmente scontato dal CO.DI.MA., pari al 50% del costo

assicurativo (a cui si aggiunge un 25% regionale per chi possiede allevamenti in Lombardia e si è assicurato 

nel 2016) per il sostegno ai costi di rimozione e distruzione delle carcasse per tutte le produzioni animali

(bovini, suini, avicoli, ecc…).

 

La trattativa condotta in questioni giorni con i principali gruppi assicurativi consentirà, nonostante  un notevole

incremento nel nostro territorio di alcune malattie infettive, di salvaguardare la redditività delle imprese 

agricole per il mancato reddito(sia per le aziende oggetto di focolaio che per le aziende ricadenti nella zona

di protezione) conseguente alla propagazione delle malattie infettive, compresa l’aviaria che in questi mesi

sta causando danni ingenti alle produzioni avicole.

 

Inoltre gli allevatori associati che vorranno rinnovare le polizze, scadute il 31/12, lo potranno fare con decorrenza 

retroattiva dal 1 gennaio 2018, a condizione che i rinnovi siano perfezionati entro il 28/02.

 

Informiamo infine che, per quanto concerne l’erogazione dei contributi pregressi, le attività svolte nel 2017, 

che hanno coinvolto un gran numero di istituzioni pubbliche (Ministro, Istituzioni Regionali, Prefetto,

Onorevoli provinciali, Organizzazioni Agricole, ecc..), stanno consentendo una notevole accelerazione

degli adempimenti necessari per l’erogazione dei contributi.

 

Per ricevere nostre comunicazioni anche per via telematica, comunicare  indirizzo email e telefono cellulare

 

Per informazioni e/o preventivi.